Gundam Universe Forum
25 Novembre 2014, 02:34:56 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?

Login con username, password e lunghezza della sessione
News:
 
  Sito   Forum   Blog GundamPedia Help Ricerca Ext Gallery Login Registrati  
Pagine: 1 [2] 3   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: DVD Gundam Import  (Letto 7054 volte)
armxedav
ex-moderatore
Sergente Maggiore
*
Offline Offline

Posts: 516



WWW

Nuovo messaggio
« Risposta #15 il: 21 Gennaio 2007, 12:19:25 »

Citato da: iiG7""em6n
Un bel paradosso giuridico-legale....
Quindi in pratica basta che io cerco un importatore di Taiwan ed Hong Long, pago la tassa d'importazione, ci faccio mettere il bollino SIAE e per la legge italiana sono perfettamente in regola...wow

Si!
Non vedo poi il dramma, in fin dei conti non possiamo certo pretendere che la SIAE (che è una socità da anni commissariata ma in questo caso non c'entra) abbia l'obbligo di andare a cercare per ogni singolo bollino che appone se il tale oggetto, in tutta la sua storia produttiva, ha sempre rispettato le leggi di tutti i paesi in cui è transitato e quelle internazionali...
Quindi se tu importi devi solo garantire di farlo in maniera legale e che si tratta di oggetto che la dove lo hai comprato era legale.
Sei i Taiwanesi sono bricconcelli il problema diventa loro, non tuo.
Loggato

Ciao Ciao
         MaX
-Folletto Negazione (part time)
Gemini76
Visitatore

Nuovo messaggio
« Risposta #16 il: 21 Gennaio 2007, 18:31:20 »

Quindi paradossalmente fondiamo un import - export Gundamuniverse SrL, magari ci mettiamo d'accordo con gli starsubber per fare i sottotitoli italiani, prendiamo questi DVD da Taiwan, li portiamo in SIAE e noi siam in regola pur senza aver mai versato n'euro a Sunrise? Splendidooooo!
Loggato
wdsasME ard
Moderatori
Generale
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 6147


+Enjoy The Violence+



Nuovo messaggio
« Risposta #17 il: 21 Gennaio 2007, 19:30:26 »

non credo sia così....
Penso che se tu compri i cofanetti a Taiwan, li importi, paghi la dogana, la siae per i bollini, li appiccichi e li vendi sei in regola......
Per fare come dici penso ti debba accordare comunque con Bandai....sorry....
Loggato

Gemini76
Visitatore

Nuovo messaggio
« Risposta #18 il: 21 Gennaio 2007, 21:39:59 »

Uhm...fammi capire allora
Se io importo il DVD da Taiwan, una volta pagata dogana e capperi vari lo posso vendere senza pagare n'euro a SUnrise
mentre se voelssi metterci i sottotitoli italiani, e quindi rieditarlo devo cheidere il permesso a Sunrise?
Loggato
wdsasME ard
Moderatori
Generale
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 6147


+Enjoy The Violence+



Nuovo messaggio
« Risposta #19 il: 22 Gennaio 2007, 09:25:33 »

Da quanto ne so io, credo di si.....per fare come dici tu dovresti fare una di quelle mega operazioni tipo: società a Taiwan (o da quelle parti) che ti stampa tutti i "cofani" con sottotitoli Ita ecc. e poi importi, paghi le varie tasse , i bollini ecc.....
Oppure accordarsi con i Taiwanesi per i sottotitoli Ita e poi importare i cofanetti ecc ecc......
Insomma credo che verrebbe lunghetta.....
certo, si decidessero ad editare 'sti benedetti Gundam anche da noi....
Però se qui dentro per caso qualcuno ne sapesse di + .....
Loggato

Gemini76
Visitatore

Nuovo messaggio
« Risposta #20 il: 22 Gennaio 2007, 10:16:23 »

Perchè sennò, messa così basterebbe davvero accordarsi con una società Taiwanese che ti mette anche i sottotitoli in Italiano ed il gioco è fatto! Very Happy
Loggato
ufsexcru
Tenente Secondo Grado
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 606



Nuovo messaggio
« Risposta #21 il: 19 Marzo 2007, 13:41:14 »

Facciamo un po' di chiarezza sullaiscussione. Se si importano i dvd così come sono da Taiwan o Hong Kong non ci sono problemi se non con chi ha i relativi diritti sul prodotto in Italia. Se invece si devono apportare modifiche alle tracce audio e ai sottotitoli (aggiungendo la lingua italiana) oltre a fare i soliti conti con chi detiene i diritti per il mercato italiano, bisogna pagare i diritti d'autore alla SIAE, sempre se si sono fatti degli accordi con la casa che ha ideato/prodotto l'opera in questione. Per quello che riguarda l'acquisto di prodotti all'estero: se si compra da un privato, non ci sono obblighi, se si compra da una società, bisogna controllare che ci venga data regolare fattura, altrimenti saremmo costretti a pagare le tasse per l'importo del valore del bene (se invece c'é la fattura, da essa risulterebbe anche l'aver pagato le relative tasse, e quindi non saremmo costretti a pagarle alla dogana). L'unica cosa che eventualmente saremmo costretti a pagare sarebbe la differenza tra l'IVA del prodotto applicata in Italia e quella del paese dove abbiamo effettuato l'acquisto.
Loggato

We are Clan Wolf. Children of Kerensky. We carry the honor of his name upon our shoulders as our fathers did before us.
8e4yroIHue
Tenente Secondo Grado
*
Offline Offline

Posts: 642




Nuovo messaggio
« Risposta #22 il: 21 Marzo 2007, 12:10:26 »

Quasi quasi verrebbe voglia di imparare il jappo,il cinese o il taiwanese,x vederli in lingua italiaca si grida "al miracolo". Laughing
Loggato

La perfezione è solo una bieca illusione dell'umanità.
KHTED_UE
Caporale
*
Offline Offline

Posts: 185




Nuovo messaggio
« Risposta #23 il: 21 Marzo 2007, 13:20:26 »

Citato da: xucu"fsr"e
Facciamo un po' di chiarezza sullaiscussione. Se si importano i dvd così come sono da Taiwan o Hong Kong non ci sono problemi se non con chi ha i relativi diritti sul prodotto in Italia. Se invece si devono apportare modifiche alle tracce audio e ai sottotitoli (aggiungendo la lingua italiana) oltre a fare i soliti conti con chi detiene i diritti per il mercato italiano, bisogna pagare i diritti d'autore alla SIAE, sempre se si sono fatti degli accordi con la casa che ha ideato/prodotto l'opera in questione. Per quello che riguarda l'acquisto di prodotti all'estero: se si compra da un privato, non ci sono obblighi, se si compra da una società, bisogna controllare che ci venga data regolare fattura, altrimenti saremmo costretti a pagare le tasse per l'importo del valore del bene (se invece c'é la fattura, da essa risulterebbe anche l'aver pagato le relative tasse, e quindi non saremmo costretti a pagarle alla dogana). L'unica cosa che eventualmente saremmo costretti a pagare sarebbe la differenza tra l'IVA del prodotto applicata in Italia e quella del paese dove abbiamo effettuato l'acquisto.


Scusate per il super-quote.
Alla Dogana non frega nulla se nel paese da cui si importa sono state pagate IVA (??), tasse etc in fattura.
Se sei un Privato: l'IVA al 20% sul varlore del bene + il trasporto (in questo caso come Dazio di Importazione da paese Extra-UE) viene applicata.
Inoltre la Dogana vuole anche la dichiarazione dell'Importatore sulla natura del bene, costi in valuta e trasporto.
Loggato


THE_DUKE[/size][/color]
"...Non Vi Sed Arte - Non con la Forza ma con l'Astuzia..."[/i]
old_duke@alice.it
wdsasME ard
Moderatori
Generale
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 6147


+Enjoy The Violence+



Nuovo messaggio
« Risposta #24 il: 21 Marzo 2007, 14:46:01 »

In pratica un furto legalizzato......
Loggato

ufsexcru
Tenente Secondo Grado
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 606



Nuovo messaggio
« Risposta #25 il: 19 Aprile 2007, 14:20:12 »

In risposta per THE_DUKE:

Io ho acquistato varie volte all'estero, sia da privati che da società, mai mi è stato chiesto dalla Dogana di pagare qualcosa in più, l'unica volta è stato quando per mio errore non ho chiesto di accludere la fattura. La dogana mi ha fatto pagare una tassa su quello che loro presumevano che fosse il valore dei DVD acquistati (ho dovuto pagare per un importo superiore di una ventina di euro rispetto al valore effettivo pagato alla società). Mentre per quello che riguarda l'IVA, ho comprato qualche anno fa dei dvd da registrare su di un sito straniero con sede in Lussemburgo, dove l'aliquota IVA è inferiore alla nostra, già al momento dell'acquisto mi hanno fatto pagare l'IVA secondo l'aliquota italiana.
Loggato

We are Clan Wolf. Children of Kerensky. We carry the honor of his name upon our shoulders as our fathers did before us.
KHTED_UE
Caporale
*
Offline Offline

Posts: 185




Nuovo messaggio
« Risposta #26 il: 19 Aprile 2007, 14:35:35 »

Citato da: frse""xuuc
In risposta per THE_DUKE:

Io ho acquistato varie volte all'estero, sia da privati che da società, mai mi è stato chiesto dalla Dogana di pagare qualcosa in più, l'unica volta è stato quando per mio errore non ho chiesto di accludere la fattura. La dogana mi ha fatto pagare una tassa su quello che loro presumevano che fosse il valore dei DVD acquistati (ho dovuto pagare per un importo superiore di una ventina di euro rispetto al valore effettivo pagato alla società). Mentre per quello che riguarda l'IVA, ho comprato qualche anno fa dei dvd da registrare su di un sito straniero con sede in Lussemburgo, dove l'aliquota IVA è inferiore alla nostra, già al momento dell'acquisto mi hanno fatto pagare l'IVA secondo l'aliquota italiana.


Piccolo chiarimento.
Se hai pagato l'IVA (?) con aliquota italiana invece che lussemburghese non ti hanno "trattato da amico".
L'IVA è una imposta che viene versata allo Stato Italiano, ma non ci sono accordi tra paesi.
Non posso pagare l'IVA in lussemburgo per poi non pagarla in Italia, perchè il Lussemburgo non verserà mai l'IVA all'ITALIA.
Infatti se acquisto ad esempio un televisore al plasma in Lussemburgo e la Dogana mi controlla il voluminoso pacco E' CERTO che mi tassa del 20% smile

Della Dogana sono sicuro che applicano il dazio fisso di € 5 fino a 45 Euro di valore, e l'IVA al 20% su merce e trasporti se supera il valore di € 45,00.
Se non ti hanno fermato il pacco in quanto di modeste dimensioni l'hai solo scampata.
Ma prova ad ordinare un paio di Kit Bandai MG da Hong Kong o direttamente dal Giappone e poi mi ridirai.
Dannate Dogane! GRrrrrr
Loggato


THE_DUKE[/size][/color]
"...Non Vi Sed Arte - Non con la Forza ma con l'Astuzia..."[/i]
old_duke@alice.it
wdsasME ard
Moderatori
Generale
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 6147


+Enjoy The Violence+



Nuovo messaggio
« Risposta #27 il: 19 Aprile 2007, 14:40:35 »

Se compri da un paese che non è Ue la paghi di sicuro (la dogana).
Loggato

anfiGadPumm
Sergente Maggiore
*
Offline Offline

Posts: 435




Nuovo messaggio
« Risposta #28 il: 19 Aprile 2007, 15:27:50 »

Citato da: Eass "Mw"ardd
Se compri da un paese che non è Ue la paghi di sicuro (la dogana).


Stavi per dirlo io dopo aver letto i post ma vedo che hai giustamente chiarito tu la questione . . . io ho acquistato in passato dall'USA, Giappone ed Hong Kong ed ho SEMPRE pagato spropositi in fatto di dazi e tasse sulle tasse!!! Dai paesi extra UE si paga SEMPRE . . .
Loggato

armxedav
ex-moderatore
Sergente Maggiore
*
Offline Offline

Posts: 516



WWW

Nuovo messaggio
« Risposta #29 il: 19 Aprile 2007, 15:32:15 »

Giusto per chiarire ulteriormente, si paga sempre se ti beccano alla dogana.
In passato alla dogana se ne fregavano se il pacco era piccolo e questo ha dato luogo ad una serie di leggende metropolitane.
Ora che la gestione è passata alle poste il 99% dei pacchi viene fermato e paga l'IVA.
Fino a pochi mesi fa si pagava IVA + dazi doganali.
Loggato

Ciao Ciao
         MaX
-Folletto Negazione (part time)
Pagine: 1 [2] 3   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.169 secondi con 20 queries.