Gundam Universe Forum
29 Luglio 2014, 06:36:38 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?

Login con username, password e lunghezza della sessione
News: Se vedete questo siete giunti al nuovo/vecchio Gundam Universe!
 
  Sito   Forum   Blog GundamPedia Help Ricerca Ext Gallery Login Registrati  
Pagine: [1]   Vai Gi
  Stampa  
Autore Topic: Masters Of Manga - Le interviste e i video  (Letto 935 volte)
seDirb
Moderatori
Generale
*
Offline Offline

Posts: 13653



WWW

Nuovo messaggio
« il: 06 Novembre 2010, 15:55:22 »




Credo che il gruppo Master Of Manga ci dar altre grandi soddisfazioni ed anche in vista delle interviste che arriveranno ritengo opportuno realizzare una discussione ad hoc dedicata a questo progetto dovr ripetere alcune note che sono nella discussione su Yas e me ne scuso...






che ne dite intanto  di un bel video dedicato ad  Izumi Matsumoto.

 http://mastersofmanga.com/es/2010/10/izumipionero/

Per caso vi dice qualcosa Kimagure orange Road ???

Izumi Matsumoto ( autore di Kimagure Orange Road) un autentico pioniere dell'uso del digitale nel mondo dei Manga nipponici in cui lo introdusse nel lontano 1996...in quegli anni l'uso di tecniche digitali - uso che oggi diamo per scontato era un'autentica novit culturale e sociale che dovette essere quasi imposta in un mondo dove, come s chiunque abbia letto il libro i Linguaggi del Fumetto di Daniele Barbieri Ed Bompiani i PC erano utilizzati soprattutto come archivi dati, persino alla potentissima TOEI,. I Giapponesi NON facevano n le loro animazioni n i loro fumetti con i compiuter come diceva una certa nostrana propaganda.

In queste interviste video, ben tre, spiega le sue metodiche, le sue esperienze e le sue idee sui manga...




Izumi Matsumoto all'opera.







Durante il MoM nipponico, periodo in cui l'iniziativa Master of Manga stata presentata in Giappone sono state realizzate una serie di interviste nell'ordine:
Go Nagai, Keiko Takemiya, Leiji Matsumoto e Felipe Smith!

Saranno on line al pi presto una volta passata la buriana di queste settimanae in cui in corso la grande manifestazione del Salone dei Manga di Barcellona...( di cui il nostro consulente culturale) Una Convention da 65.000 mila partecipanti l'anno seconda in Europa slo alla Japan Exp...
Quest'anno sono stati invitati Wataru Yoshizumi (Marmalade Boy), el maestro de manga de horror Hideshi Hino (Panorama infernal, Storia di Una maschera), la diva del shojo Kayono (Royal Seventeen), ed il Maestro dei Manga  Izumi Matsumoto (Kimagure Orange Road) per quanto riguardailpanorama degli anime invece avranno la presenza piuttosto prestigiosa di un direttore mitico di Production I.G. il grande Kenji Kamiyama (GITS-SAC, Moribito, Eden of the East)...
 DIciamo la verita se lo intervista anche lui non f male...
« Ultima modifica: 28 Novembre 2010, 23:30:04 da Debris » Loggato

Dio ovunque ed ha mille nomi, ma non c' foglia d'erba che non lo riconosca. Siam venuti assieme sulla terra, perch non spartirne gioie e dolori? Un saggio Sufi.
http://www.gundamuniverse.it/blog/
seDirb
Moderatori
Generale
*
Offline Offline

Posts: 13653



WWW

Nuovo messaggio
« Risposta #1 il: 28 Novembre 2010, 17:56:27 »


Come pu avere successo un autore Occidentale in Giappone: l'esperienza di Felipe Smith

Felipe Smith un autore occidentale che st avendo un certo successo in Giappone a cui il Webmaster di Masters of Manga ha chiesto di spiegare le ragioni di questo suo successo e di dare alcuni consigli su come poter accedere al mondo nipponico dei manga in modo continuativo e non occasionale, non limitato ad una o due storie pubblicate in una raccolta, ma pubblicare all'interno delle riviste mensili, quindicinali..Un problema evidente.

Fra i primi ostacoli nell'avvicinare gli editori nipponici l'ostacolo linguistico il secondo, inevitabile osacolo, la competizione con le centinaia di giovani disegnatori manga che si presentano sul mercato e vogliono diventare mangaka professionista, proprio come noi.

Una terza barriera, non meno difficile e da non sottovalutare , il visto lavorativo. Non facile ottenere un visto di lavoro per il Giappone. E poi, dopo aver ottenuto, si dovrebbe spostare nel  paese e adattarsi al loro stile di vita in una terra in cui, in un primo momento, non conosco nessuno. Sei solo.

E anche quando si superato questi  ostacoli bisogna dare al lavoro molte ore al giorno per lunghi periodi di tempo. Quasi si fosse schiavi non attori del nostro lavoro.

E tutto questo non garantisce che si  diventer  "ricchi e famosi! "  azz Una volta che avete tutto questo, dovete costruire la vostra base di fan. Dovete convincere i vostri lettori ad acquistare i lettori i libri  se si desidera raccogliere abbastanza soldi per coprire le spese.
 "Facile o no? Basta chiedere alle migliaia di manga giapponesi sono guadagnandosi da vivere con il loro lavoro, a mala pena.

E tuttavia, Felipe mi ha dimostrato che tutto questo possibile.

Non solo imparato la lingua, ha convinto una casa editrice giapponese Kodansha cos gigantesco da essere in grado di muoversi e lavorare in Giappone, lavorando per molte ore al giorno e il tuo numero - Peepo Choo - stato pubblicato mensilmente  per un anno e mezzo.

 Come ha fatto ? Quali sono stati i suoi passi ?? Quali sono i suoi consigli a chi voglia entrare nel mercato nipponico ?? 




(A proposito, se capite l'inglese, anche possibile vedere la versione inglese perch si dice anche altre cose. Felipe sono gli Stati Uniti, ma suo padre giamaicano e madre in Argentina, e ha trascorso anni in Argentina, quindi perfettamente bilingui).


Loggato

Dio ovunque ed ha mille nomi, ma non c' foglia d'erba che non lo riconosca. Siam venuti assieme sulla terra, perch non spartirne gioie e dolori? Un saggio Sufi.
http://www.gundamuniverse.it/blog/
seDirb
Moderatori
Generale
*
Offline Offline

Posts: 13653



WWW

Nuovo messaggio
« Risposta #2 il: 28 Novembre 2010, 23:32:18 »



Una gallery di immagini e note, in lingua inglese dedicate all'opera di Felipe Smith, Peepo Choo ed ai vari personaggi che la popolano...

http://www.animenewsnetwork.com/the-gallery/2009-05-09
Loggato

Dio ovunque ed ha mille nomi, ma non c' foglia d'erba che non lo riconosca. Siam venuti assieme sulla terra, perch non spartirne gioie e dolori? Un saggio Sufi.
http://www.gundamuniverse.it/blog/
cnnnaunoG
Tenente Primo Grado
*
Offline Offline

Posts: 890




Nuovo messaggio
« Risposta #3 il: 29 Novembre 2010, 09:14:11 »

molto ma molto interessante quello di matsumoto, autore che ho sempre adorato nonstante dal punto di vista grafico abbia alcune pecche (anche se la sua madoka stata uno dei miei pi grandi sogni erotici di carta).

Grazie della segnalazione.
Loggato
seDirb
Moderatori
Generale
*
Offline Offline

Posts: 13653



WWW

Nuovo messaggio
« Risposta #4 il: 31 Dicembre 2010, 19:18:37 »


E' noto come esistano in Giappone dei manga che si ispirano a giochi come il mah-jong, pachinko, Shogi, gli scacchi e il poker perch sono cos popolari in Giappone? Quali sono le origini di questo particolare genere? Il punto di vista di  Hideki Ohwada, l'autore del manga Legend of  Koizumi, un manga molto popolare che si ispira direttamente al gioco del mah-jong




Hideki Ohwada nato a Ibaragi il 19 Settembre 1969. Ha debuttato come Mangaka nel 1998, piuttosto tardi, con il manga Tanoshii Kshien

Si specializzato in racconti umoristici con un gusto particolare, combinando l'umorismo con un bel p di violenza: le persone colpite vomitano sangue i pugni deformano il viso. Per i personaggi usa un disegna realistico di tipo gekiga e lo stile moe per i personaggi femminili.

A differenza della grande maggioranza degli autori nipponici, che in generale tendono ancora a utilizzare quasi esclusivamente carta e inchiostro, lasciando il computer solo per qualche ritocco, Ohwada utilizza per i suoi lavori solo il digitale ed uno dei uno dei pochi autori che creano manga per lettori di tutte le et: bambini, adolescenti e adulti.

Ha lavorato principalmente per riviste editoriale Kadokawa Shoten.
Come molti giapponesi della sua generazione, un grande fan del popolarissimo anime serie Mobile Suit Gundam

fra le sue opere principali:

Tanoshii Kshien, Keishich 24-ji, Bucchigiri CA, Kid Senshi Gundam-san, Mudazumo naki kaikaku (The Legend of Koizumi), Un-P Sensei.

Kidō Senshi Gundam-san (Sr. Mobile Suit Gundam, 2001-), una parodia della ultra-popolare serie anime Mobile Suit Gundam, al fine di fans di Gundam e Gundam Ace e pubblicato sulla rivista dedicata esclusivamente al celebre franchise di anime sci-fi.

Tanoshii Kōshien (Divertido Kōshien, 1998-2000), I membri della squadra di baseball Kawarazaki Industrial  non deve solo giocare a baseball ma risolvere un dirottamento, lottare con la U. S. forze speciali dell'esercito, per cacciare i fantasmi e persino negoziare con gli alieni!

Mudazumo naki kaikaku (The Legend of Koizumi, 2006-), un manga umoristico grossolanamente esagerato sul  mah-jong nel quale  appaiono politici famosi e dittatori in tutto il mondo del passato e del presente, tra gli altri, l'ex primo ministro del Giappone Junichiro Koizumi (protagonista della storia ), George W. Bush, Kim Jong-il e ... Adolf Hitler!

UnP Sensei (Profesor Caca, 2008-), un manga di gags indirizzato ai pi piccoli che racconta le avventure di un maestro elementare che diventa un supereroe escatologico che combatte quasi nudo, solo con una pentola che copre le parti "sensibili" e una maschera che nasconde il suo volto. Le loro armi sono sturatori, spazzole wc etc
« Ultima modifica: 02 Gennaio 2011, 15:45:42 da Debris » Loggato

Dio ovunque ed ha mille nomi, ma non c' foglia d'erba che non lo riconosca. Siam venuti assieme sulla terra, perch non spartirne gioie e dolori? Un saggio Sufi.
http://www.gundamuniverse.it/blog/
seDirb
Moderatori
Generale
*
Offline Offline

Posts: 13653



WWW

Nuovo messaggio
« Risposta #5 il: 19 Gennaio 2011, 18:34:00 »


A quanto pare il nostro Hideki Owada, non terminer molto presto il suo manga dedicato al Majong e alla satira politica, anzi, ha deciso di prolungarlo con una nuova stagione.Intanto per si conclude l'ultimo volume di questa stagione. .

http://www.animeclick.it/news/26137-termina-il-mahjong-manga-con-hitler-stalin-silvio-benedetto-co

Fra l'altro il manga ha una versione in  OVA in 3 puntate, del 2010, prodotto da Kosei Kawase e TYO Animations, mentre la regia stata affidata a Tsutomu Mizushima. Il primo episodio adatta il manga, mente il secondo e il terzo sono una libera reinterpretazione, sceneggiata da Hideki Ohwada.



Loggato

Dio ovunque ed ha mille nomi, ma non c' foglia d'erba che non lo riconosca. Siam venuti assieme sulla terra, perch non spartirne gioie e dolori? Un saggio Sufi.
http://www.gundamuniverse.it/blog/
seDirb
Moderatori
Generale
*
Offline Offline

Posts: 13653



WWW

Nuovo messaggio
« Risposta #6 il: 18 Febbraio 2011, 17:59:18 »


Kazuo Koike questo il nome del prossimo maestro dei  Manga di cui si st realizzando l'intervista



e se qualcuno non ricorda il suo nome glielo rinfresco io con una listarella di titoli:

Lone Wolf and Cub,
Lady Snowblood.
Crying Freeman.
Samurai Executioner.
Path of the Assassin

Altre foto.

http://mastersofmanga.com/2011/02/koikemakingof/
Loggato

Dio ovunque ed ha mille nomi, ma non c' foglia d'erba che non lo riconosca. Siam venuti assieme sulla terra, perch non spartirne gioie e dolori? Un saggio Sufi.
http://www.gundamuniverse.it/blog/
seDirb
Moderatori
Generale
*
Offline Offline

Posts: 13653



WWW

Nuovo messaggio
« Risposta #7 il: 25 Aprile 2012, 12:27:09 »


E finalmente dopo "UN SECOLO! " Master of Manga sembra essersi rimesso in moto stato presentato un breve ma interessante video dedicato ad un'intervista a Takao Saito, uno degli ideatori del concetto di Gekiga

Qu es el gekiga? - Takao Saito (Embedding disabilitato, limite raggiunto)

Takao Saito l'autore di Golgo 13 che verr pubblicato da J-POP nell'edizione GOLGO 13: Autors Selection: 3 volumi per oltre 300 pagine ciascuno, racchiusi a loro volta in un un bellissimo box da collezione, nei volumi le 13 storie pi significative selezionate dallo stesso autore in uscita nel mese di aprile 2012.
Loggato

Dio ovunque ed ha mille nomi, ma non c' foglia d'erba che non lo riconosca. Siam venuti assieme sulla terra, perch non spartirne gioie e dolori? Un saggio Sufi.
http://www.gundamuniverse.it/blog/
Pagine: [1]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.183 secondi con 19 queries.