Come contribuire e come pubblicizzare GundamPedia
Alcune statistiche sulla GundamPedia e le ultime novità

Differenze

Queste sono le differenze tra la revisione selezionata e la versione attuale della pagina.

Link a questa pagina di confronto

revil [2008/06/11 13:11]
genocid
revil [2015/08/28 19:46] (versione attuale)
Linea 17: Linea 17:
 [[Classe Big Tray]] //Bhatan// [[Classe Big Tray]] //Bhatan//
  
-Il generale Revil è uno dei più importanti generali della Federazione Terrestre durante [[OYW]]; compare per la prima volta (e in versione animata ultima) durante la prima serie di Mobile Suit Gundam e pur non essendo un personaggio che appare molto se ne riesce a comprendere appieno l'importanza ai fini dello sviluppo delle vicende dell'intera guerra. Grande è la fiducia che ripone nll'equipaggio della [[White Base]], tant'è che tutti i rifornimenti portati dal Tenente Matilda sono stati portati su suo ordine diretto.+Il generale Revil è uno dei più importanti ufficiali della Federazione Terrestre durante l'[[OYW]]; compare per la prima volta (e in versione animata ultima) durante la prima serie di Mobile Suit Gundam e pur non essendo un personaggio che appare molto se ne riesce a comprendere appieno l'importanza ai fini dello sviluppo delle vicende dell'intera guerra. Grande è la fiducia che ripone nell'equipaggio della [[White Base]], tant'è che tutti i rifornimenti portati dal Tenente Matilda sono avvenuti su suo ordine diretto.
  
  
Linea 27: Linea 27:
  
 Il [[:zeon|Principato di Zeon]] nei primi giorni dell'UC 0079, a seguito del fallimento della prima [[:colony_drop#operazione_british|operazione British]], ne tentò una seconda, questa volta le colonie designate erano quelle di [[Side 5]], ma una grande flotta federale comandata dal tenente generale Revil impedì l'attuazione del piano in quella che passò alla storia come la [[battaglia di Loum]]. Il [[:zeon|Principato di Zeon]] nei primi giorni dell'UC 0079, a seguito del fallimento della prima [[:colony_drop#operazione_british|operazione British]], ne tentò una seconda, questa volta le colonie designate erano quelle di [[Side 5]], ma una grande flotta federale comandata dal tenente generale Revil impedì l'attuazione del piano in quella che passò alla storia come la [[battaglia di Loum]].
-Durante questa battaglia il Principato usò per la prima volta in funzione anti nave le sue schiere di [[mobile suit]] consentendoli di vincere agevolmente nonostante l'inferiorità numerica e furono proprio un trio di piloti di mobile suit ([[Le Tre Stelle Nere]]) a catturare vivo il generale Revil con una azione che li rese famosi e temuti.+Durante questa battaglia il Principato usò per la prima volta in funzione anti-nave le sue schiere di [[mobile suit]] consentendogli di vincere agevolmente nonostante l'inferiorità numericae furono proprio un trio di piloti di mobile suit ([[Le Tre Stelle Nere]]) a catturare vivo Revil con una azione che li rese famosi e temuti.
  
-Revil riuscì però a fuggire dalla prigionia (15/1/0079 UC – 31/1/0079 UC) giusto in tempo per evitare che la Federazione si arrendesse a Zeon con il suo famoso discorso (in diretta mondiale) da [[Luna II]]: “Non ci sono più guerrieri a Zeon” in cui affermava che Zeon fosse allo stremo delle forze ed in cui lanciava pesanti accuse alla classe dirigente, con questo discorsi riuscì ad accendere gli animi della popolazione e delle autorità militari obbligando i politici a limitare il trattato in fase di firma sul territorio antartico al divieto di uso di armi nucleari-batteriologiche e chimiche (alla notizia del discorso di Revil si dice che [[Kycilia Zabi]] abbai avuto una reazione isterica); normalmente Revil sarebbe stato destituito, ma grazie alle pressioni popolari rimase al suo posto e anzi li vennero affidati compiti sempre più importanti ((sul punto delle conseguenze politiche si fa riferimento soprattutto ai romanzi di [[:romanzo_mobile_suit_gundam|Mobile Suit Gundam]] che si ricorda differiscono di molto dalla serie, ma questo punto non dovrebbe differire)).+Revil riuscì però a fuggire dalla prigionia (15/1/0079 UC – 31/1/0079 UC) giusto in tempo per evitare che la Federazione si arrendesse a Zeon con il suo famoso discorso (in diretta mondiale) da [[Luna II]]: “Non ci sono più guerrieri a Zeon” in cui affermava che Zeon fosse allo stremo delle forze ed in cui lanciava pesanti accuse alla classe dirigente, con questo discorso riuscì ad accendere gli animi della popolazione e delle autorità militari obbligando i politici a limitare il trattato in fase di firma sul territorio antartico al divieto di uso di armi nucleari-batteriologiche e chimiche (alla notizia del discorso di Revil si dice che [[Kycilia Zabi]] abbia avuto una reazione isterica); normalmente Revil sarebbe stato destituito, ma grazie alle pressioni popolari rimase al suo posto e anzi gli vennero affidati compiti sempre più importanti ((sul punto delle conseguenze politiche si fa riferimento soprattutto ai romanzi di [[:romanzo_mobile_suit_gundam|Mobile Suit Gundam]] che si ricorda differiscono di molto dalla serie, ma questo punto non dovrebbe differire)).
  
-Revil (che venne promosso a generale) prese il comando di importanti operazioni quali l'[[operazione Odessa]] e li era stato assegnato l'incarico di attaccare la fortezza spaziale di [[A Baoa Qu]], ma a quest'ultima operazione non potrà mai partecipare.+Revil (che venne promosso a generale) prese il comando di importanti operazioni quali l'[[operazione Odessa]] e gli era stato assegnato l'incarico di attaccare la fortezza spaziale di [[A Baoa Qu]], ma a quest'ultima operazione non potrà mai partecipare.
 Infatti Revil morirà sull'ammiraglia federale Phoebe il 30/12/0079 UC (mentre con il resto della flotta era diretto verso [[A Baoa Qu]]) a causa del [[solar ray]] zeoniano che ucciderà anche [[Degwin Zabi]] e distruggerà il 60% della flotta federale. Infatti Revil morirà sull'ammiraglia federale Phoebe il 30/12/0079 UC (mentre con il resto della flotta era diretto verso [[A Baoa Qu]]) a causa del [[solar ray]] zeoniano che ucciderà anche [[Degwin Zabi]] e distruggerà il 60% della flotta federale.
  

Tools personali