Come contribuire e come pubblicizzare GundamPedia
Alcune statistiche sulla GundamPedia e le ultime novità

SP04 - Lohengrin

Unità mobile fizionale presente nel metaverso “Ashes of the Wardell'Ultimate Universe.

Apparizioni: MSG:Ashes of the War - MSG:Rise from the Ashes

Mobile Suit delle Guerre Coloniali (2015 - 2045 AD)

SP04 Lohengrin di blocco C in versione standard Reichswehrmacht

Scheda Storica

Il Lohengrin ha rappresentato il secondo MS di produzione di massa realizzato dal Reich, nonché il primo esplicitamente progettato per l’applicazione nell’operazione Klausewitz. Rispetto al suo predecessore, lo SP03 “Ferdinand”, vantava una corazza molto più solida, nonché un sistema di controllo ottimizzato – il che lo trasformò, rapidamente, nell’unità preferita da tutti i piloti del Reich, nonostante alcuni difetti che non furono mai completamente risolti.

Il primo e più grave limite del Null-Vier (come veniva amichevolmente chiamato dai piloti della Wehrmacht) era rappresentato dalle giunture, in particolare degli arti inferiori: troppo fragili, e facilmente esposte al fuoco nemico. In effetti, il progetto originale di Christian von Deikun, designer di tutti i MS da combattimento del Reich fino all’SP07 “Barbarossa”, prevedeva una completa blindatura di tutte le giunture: per ragioni di costi, questa venne applicata solo sulle unità destinate ai corpi di élite ed alle unità da combattimento delle SS (il cosiddetto blocco K). Durante la battaglia di Medina, i piloti alleati riuscirono a sfruttare a proprio vantaggio questo difetto, compromettendo il successo finale delle truppe del Reich.

Ulteriore pecca, l’abitacolo – sigillato ed a tenuta ambientale solo a partire del blocco D: questo impedì al Reich di impiegare, nel corso della battaglia di Salomon/Apophis, il gran numero di unità ancora disponibili (circa 150), che furono sequestrate e riadattate dalla Federazione alla fine della guerra.

Con il Null Vier, von Deikun introdusse il look & feel che lo renderà famoso. In particolare, la singola telecamera corazzata, che donava al MS l’aspetto di un ciclope – da qui il nickname ufficiale NATO e quindi della Federazione, “Cyclops” (Ciclope). Secondariamente, l’ampio “gonnellino” a protezione degli arti inferiori e del giroscopio: nonostante questo componente fosse considerato estremamente vulnerabile, esso non rappresentò mai un vero problema né per i piloti, né per i tecnici – diversamente dal Barbarossa, che per questo si rivelò pressoché inutilizzabile in ambiente atmosferico. Infine, il Null Vier fu anche il primo MS ad integrare un’arma termica nel proprio arsenale, aggiunta rivelatasi particolarmente efficace, e temutissima dai corpi corazzati alleati: durante la battaglia della Mecca, ed in particolare nella sua terza ed ultima fase, fu proprio il ricorso alle armi termiche, ed alla trasformazione dello scontro in un vero e proprio corpo a corpo, a consentire lo sfondamento finale delle unità del Reich.

All’inizio della guerra, le forze armate del Reich disponevano di circa 400 SP04. Di questi, la gran parte (circa 300), erano state assegnate alla Wehrmacht (l’esercito): 70 erano state assegnate ai corpi da combattimento delle SS (tutte unità di blocco K), e solo trentina (tutte unità di blocco D) alla Kriegsmarine, il cui sviluppo fu del resto molto limitato fino all’inizio del conflitto.

All’inizio della guerra (2015 AD) Le unità della Wehrmacht erano separate fra i 3 corpi d’armata, ciascuno dei quali dotato di due Schützpanzerdivisionen (Divisioni MS), per un totale di 20 MS per ogni divisione, così distribuiti:

Primo Corpo d’Armata “Hermann Göring” (comandante: Dozul Zabi) : 113a divisione “Hermann von Salza” (comandante Anavel Gato) 117a divisione “Friedrich der Zweite” (comandante Garma Zabi)

Secondo Corpo d’Armata “Martin Bormann” (comandate Rudolph Rahl): 114a divisione “Kurfurst von Homburg” (comandante Shimon Romantz) 116a divisione “Dietrich von Bern” (comandante Herb Schneider, quindi sostituito da Artesia von Deikun)

Terzo Corpo d’Armata “Rudolph Hess” (comandante Hans Rebrow): 115a divisione “Karl der Große” (comandante Sigurd Storr) 118a divisione “Kaiser Willhelm” (comandante Heintz Schnellinger).

Le unità appartenenti alle SS erano, invece, sotto il nominale diretto controllo di Cecilia Zabi, e raccolte in una sola divisione, il corpo d’élite “Prinz Eugen” il cui comandante era Kaswal von Deikun, figlio del professor Christian von Deikun e considerato l’asso numero uno delle forze armate del Reich.

Successivamente, nel corso della guerra, ai sei corpi d’armata sopra citati ne vennero aggiunti fino a raggiungere un totale di oltre 40 divisioni corazzate – che però, costituiti ex-novo, dopo il 2016 vennero dotate pressoché soltanto di MS di successiva produzione, ed in particolare l’SP05 “Tannhäuser”, l’SP06 “Parzifal” e l’SP07 “Barbarossa”. In effetti, la produzione di Null Vier terminò con il primo anno di guerra: complice la progressiva carenza di pezzi di ricambio, e l’insufficiente produzione di nuove unità, le prime 6 divisioni MS videro il progressivo assottigliarsi degli effettivi. Anche per questo motivo, nonostante la battaglia di New York sia passata alla storia come “la battaglia delle 60 divisioni corazzate”, per via delle 36 impiegate dal Reich, e delle 24 schierate dalla Federazione, il numero complessivo di unità realmente impiegate andrebbe nettamente ridimensionato.

Scheda Tecnica

  • Codice: SP04A
  • Nickname: Lohengrin
  • Modello: MS da combattimento (produzione di massa)
  • Produttore: Reichsmotorwerke (RMW)
  • Anno di roll-out: 1998
  • Produzione: 1999 - 2016 AD
  • Chief Designer: Christian von Deikun
  • Reparti di assegnazione:
  • 113a divisione MS (2005)
  • 114a divisione MS (2006)
  • 115a divisione MS (2007)
  • 116a divisione MS (2007)
  • 117a divisione MS (2008)
  • 118a divisione MS (2011)
  • 119a divisione MS (2015)
  • 120a divisione MS (2015)
  • 121a divisione MS (2015)
  • 119a divisione MS (2015)
  • 120a divisione MS (2015)
  • 121a divisione MS (2015)
  • 122a divisione MS (2016)
  • 123a divisione MS (2016)
  • 124a divisione MS (2016)
  • 125a divisione MS (2016)
  • 126a divisione MS (2016)
  • 127a divisione MS (2016)
  • 128a divisione MS (2016)
  • 129a divisione MS (2016)
  • 130a divisione MS (2016)
  • 3a unità amfibia Kriegsmarine (2014)
  • 4a unità amfibia Kriegsmarine (2015)
  • 1o CC “Prinz Eugen” (2015)

  • Altezza: 16.1 m
  • Stazza: 48.8 t (pieno carico operativo)
  • Corazza: corazza frontale e dorsale in lega Acciaio-Titanio, rinforzi in Marium
  • Generatore: reattore di tipo Minowsky A a singola bobina di fusione

  • Armamento:
  • 1 x Heat saber alimentata dal reattore
  • 1 x cannone mitragliatore a braccio fuoco rapido tipo 02KE (185 mm, 32 colpi al minuto, rastrelliera raccordata con serbatoio a cintura per circa 70 colpi)

  • Sistemi informatici:
  • Computer da combattimento modello SP.EC.TRUM 08

TRIVIA

Il nome Lohengrin deriva da quello di eroe del mito germanico, ma in questo caso si riferisce ad una delle più celebri opere liriche di Richard Wagner, “musa” riconosciuta di Hitler, ma anche il compositore preferito da matte, l'inventore della serie (che pur essendo di lui concittadino, non sopportava Verdi).

Secondo quanto riportato sul CrossOver Notebook 1, il nome SP04 fu coniato per caso. Mentre matte si scervellava sulla sigla da utilizzare (indeciso se riprendere quella classica degli Zaku o modificarla), iniziavano i servizi di Sportsschau sulle partite del sabato pomeriggio: il primo servizio riguardava “Schalke 04 - Bayer Leverkusen”. Il codice SP04 così come il nomignolo dell'unità (Null Vier) derivarono proprio dallo Schalke… (PS: tutto vero…)

Il layout - in attesa di una versione “ufficiale Ultimate Century” è quella di un AMS-119 Geara Doga.

  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at del.icio.us
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Digg
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Reddit
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Ask
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Google
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Netscape
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Rojo
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Socializer
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at StumbleUpon
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Technorati
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Live Bookmarks
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Yahoo! Myweb
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Faves
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Facebook
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Yahoo! Bookmarks
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Twitter
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at myAOL
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Slashdot
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Diigo
  • Bookmark "SP04 - Lohengrin" at Segnalo

Tools personali